ON THE ROAD: ALLA SCOPERTA DEL PORTOGALLO

Pubblicato il Pubblicato in VIAGGI

Il Portogallo è una terra affascinante, particolare e piena di mille sfaccettature.

Potrete godervi viste mozzafiato, scogliere a picco sull’oceano, spiagge selvagge, monasteri, dimore immerse nei boschi, città meravigliose, borghi nascosti e villaggi di pescatori.

Un pò di tempo fa avevo scritto un articolo sull’Algarve e, oggi, voglio farvi un resoconto generale per darvi qualche dritta sui posti da non perdere in un viaggio on the road.

PORTOGALLO: COME ARRIVARE, NOLEGGIO AUTO E AUTOSTRADA

Dall’italia è molto facile raggiungere il Portogallo, anche grazie a varie compagnie Low Cost. In particolar modo potete raggiungere facilmente Porto, Lisbona e, con qualche compagnia, anche Faro. Io vi consiglio sicuramente di arrivare ad esempio a Porto e ripartire da Lisbona. In questo modo ottimizzerete i tempi e non vi farete sfacchinate inutili.

Come in tutti i paesi, trovare una compagnia di noleggio auto, è molto facile! Io vi consiglio di usare le compagnie più famose tipo Hertz o Europcar e prenotare dall’Italia, prima di partire. Noi abbiamo avuto una brutta esprienza con una compagnia locale (Auto Jardim). Ammetto che ci siamo fatti ingolosire dal prezzo basso, ma il servizio non è stato per niente serio.

Ricordatevi, quando noleggiate l’auto, se non ve lo dicono (a noi non l’hanno detto), di farvi dare anche l’equivalente del nostro Telepass. La maggior parte dei pedaggi avviene in modo automatico, con le telecamere in alto, quindi senza un vero e proprio casello dove poter pagare. Noi siamo dovuti poi correre in posta a pagare, perchè se non lo fai, dopo qualche giorno, scatta la sanzione.

 

PORTOGALLO: LE CITTA’ DA NON PERDERE

PORTO E DINTORNI

Porto è una cittadina bellissima, che si trova sulla collina sopra il fiume Douro. E’ un posto affascinante, con i suoi vicoli stretti e le case dai tetti rossi.

Porto si divide tra la città bassa e la città alta, raggiungibile attraverso la comoda e suggestiva funicolare.

Nella città alta potrete ammirare la cattedrale “Sè”, la sala dei passi perduti Estação de São Bento (piena di momenti importanti della storia del Portogallo e ricoperta da fiori meravigliosi), la chiesa dos Clerigos, dove c’è la torre più alta di Porto da cui si gode un panorama mozzafiato e la particolare Libreria Lello, con tanti bellissimi libri antichi e la sua scala a forma di 8.

Nella città bassa, non perdetevi il coloratissimo quartiere Ribeira, con tanti ristoranti ed enoteche dove sorseggiare un buon vino, il ponte metallico Dom Luis, realizzato da un collaboratore di Eiffel, il Palacio da Bolsa, la chiesa Sao Francisco e le meravigliose imbarcazioni che venivano usate per trasportare il vino, rabelos, che sono veramente molto belle da vedere e rendono ancora più affascinante Porto. Due strade da non perdere sono sicuramente Rua dos Mercadores, che è la più antica e Rua da Flores, con tantissimi palazzi e chiese, davvero bellissima.

Sulla riva sinistra del fiume, troviamo Vila Nova de Gaia, cittadina che fa parte del distretto di Porto. Qui troviamo un suggestivo paseo che costeggia il selvaggio oceano. Assolutamente imperdibile è la Cappella del Senhor da Pedra, sulla spiaggia di Miramar, una meravigliosa chiesetta che si trova proprio sulla spiaggia. Da fotografare e ammirare.

BRAGA e GUIMARAES.

Queste due belle città si trovano sopra Porto e sono facili da raggiungere.

Braga è la terza città del Portogallo, molto bella, giovane (troverete moltissimi universitari) che si presta a bellissime passeggiate, grazie alle sue vie pittoresche e ad un bellissimo centro storico. Imperdibile è la Cattedrale, dove lo stile barocco la fa da padrone.

Guimaraes è una delle città più antiche, piena di viuzze medievali e piccole piazze con bellissime fontane. Da non perdere è il suo bellissimo castello che domina la città.

AVEIRO E COIMBRA

Aveiro è una grande città, soprannominata la Venezia del Portogallo, grazie ai suoi canali su cui potrete vedere le loro tipiche imbarcazioni, molto simili alle gondole veneziane. Il piccolo centro e il quartiere dei pescatori, sono sicuramente da vedere, anche solo velocemente.

Coimbra è famosa per la sua importante Università e, sicuramente, per il fascino antico, ma allo stesso tempo moderno, che emana. La città ha molte piazze medievali ed è ricca di storia. Da vedere sicuramente è la Cappella de Sao Miguel (c/o la vecchia università), la cattedrale Sé Velha, il Monastero di Santa Cruz e l’Arco di Almedina da cui inizia il centro della città.

NAZARE’ E IL MONASTERO DI BATALHA

Proseguendo dopo Coimbra, troverete il meraviglioso Monastero di Batalha. Dichiarato Patrimonio dell’Unesco, questo incantevole Monastero è un chiaro esempio di architettura Gotica. Ha delle vetrate stupende che riflettono sul pavimento e creano dei giochi di luce e di colore unici. All’ora del tramonto i colori si fondono e tutto diventa magico.

Nazaré, invece, si trova lungo la costa ed è un bellissimo villaggio di pescatori. Qui potrete vedere tutto quello che ci si immagina da un posto del genere: i pescatori e i loro berretti, le loro mogli con i foulard colorati che cercano di affittare delle stanze ai turisti, enormi porzioni di pesce, reti sparse qua e là e bambini che corrono felici per i vicoli stretti. Ad Agosto il villaggio era pieno di turisti e forse questo ha rovinato un pò l’atmosfera, ma l’ho trovato comunque molto bello e caratteristico.

SINTRA E CABO DE ROCA

Andando verso Lisbona, incontriamo la famosissima Sintra, chiamata anche il paese delle Fiabe. Questa cittadina è assolutamente da inserire come tappa del vostro viaggio in Portogallo, perchè è davvero molto particolare e credo che vi capiterà di vedere poche volte posti simili. Ho parlato dettagliatamente di Sintra in questo articolo.

Un altro posto affascinante e particolare è sicuramente Cabo De Roca, che si trova a picco sull’Oceano Atlantico.

Scrivevano di esso “E’ il luogo dove finisce la terra e comincia il mare” e vi assicuro che è veramente cosi! Farete fatica a camminare per il troppo vento, ma sforzatevi e andate fin lassù perchè il paesaggio è unico e inimitabile; se riuscite, andateci all’ora del tramonto che, come potrete immaginare, è il momento migliore per visitarlo.

A Cabo de Roca, troverete un faro che è ufficio del turismo, dove vi rilasciano un attestato di passaggio (è il punto più occidentale d’Europa), nel caso voleste avere un ricordo di questo luogo suggestivo.

LISBONA

Come si possono utilizzare poche righe per parlare di questa movimentata città? Lisbona è la capitale del Portogallo, una città sempre viva ma allo stesso tempo romantica, con i suoi famosi e imperdibili quartieri. Quando ci sono stata mi ha ricordato San Francisco, per i tram e per tutti i sali e scendi.

Lisbona è suddivisa in quartieri e, ognuno di essi, ha una sua particolarità.

Possiamo iniziare con Baixa, vicino alla famosissima e bellissima Piazza del Commercio, dove si trovare il cuore del centro storico e si concentra la vita di Lisbona, passare per il Chiado (magari con il comodo Elevador de Santa Justa) che è il quartiere più storico della città per arrivare al Barrio Alto, dove le notti vengono animate.

Gli altri due quartieri famosi sono Alfama, da cui si raggiunge il Castello Sao Jorge che lo domina completamente e Rossio, che rappresenta la rinascita di Lisbona, elegante e sofisticato.

Impossibile non citare Belém che, a differenza degli altri quartieri, si trova un pò più fuori dalla città e quindi fa un pò a se. Qui troverete numerosi spazi verdi, una bellissima passeggiata in riva al fiume e ovviamente i due Patrimoni dell’Unesco: la Torre de Belém e il Monastero dos Jeronimos. Queste due meraviglie sono assolutamente una meta obbligatoria da inserire nel vostro viaggio.

Se volete vedere gli scorci più caratteristici, i quartieri più belli e provare un esperienza divertente, potete prendere il famoso TRAM 28. Io ve lo consiglio assolutamente, è molto simpatico andare su e giù per i sali e scendi della città e vedere degli angoli che, se no, vi sfuggirebbero!

TOUR IN PORTOGALLO: CONSIDERAZIONI

Questo itinerario, unito a quello dell’Algarve, l’abbiamo fatto in 12 giorni. Ovviamente se avete più tempo o alcuni di questi posti non vi ispirano particolarmente, è molto bello addentrarsi anche in altri paesi un pò più interni come Obidos, Tomar o Evora.

Quindi? Vi piace l’idea di visitare questo paese?? Io ve lo consiglio vivamente!!

GALLERIA

« 1 di 2 »

 

 

 

 

11 pensieri su “ON THE ROAD: ALLA SCOPERTA DEL PORTOGALLO

  1. Questo articolo è bellissimo !mi piace molto il modo in cui scrivi , La galleria ha un sacco di foto che ti fan venire voglia di teletrasportarti lì, questa vacanza trasmette relax e pace , che bel posto il Portogallo non L’avrei mai detto !

  2. Interessante articolo che riesce a sintetizzare in modo utile tante nitizie e descrizioni affascinanti! Ho visitato una parte di questi luoghi e vi consiglio di …..partire!!!! Io tornero’ ancora x vedere altre bellezze di questo meraviglioso paese!!!! Belle le foto!

  3. Articolo molto interessante… io ci sono già stata ma dopo aver letto mi è venuta voglia di tornarci! Bellissime foto… complimenti a Isabella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *